BOLOGNA. GAY E LESBICHE AL VOTO.

13Mag09

Questa sera si terrà al Cassero – gay lesbian center – un incontro politico speciale: quattro dei numerosi candidati lgbt presenti nelle varie liste del prossimo election day (amministrative ed europee) si mettono a confronto sui temi e programmi che li riguardano. L’incontro sarà moderato da Franco Grillini, il quale essendo stavolta fuori dai giochi elettorali sfodererà la sua pungente curiosità nelle vesti di direttore di gaynews. La stampa locale oggi non si è degnata di riportare l’appuntamento nemmeno tra le righe dedicate all’agenda cittadina. Sono riusciti a pubblicare di tutto. E riguardo i candidati sindaci riescono a costruire notizie di apertura in prima pagina anche con vere e proprie non-notizie, come ad esempio oggi il fatto che Guazzaloca per distrazione non si è aggiudicato tutti gli spazi pubblicitari che poteva ottenere e dovrà quindi accontentarsi della metà. Machissenefrega. Ma sappiamo bene che l’omosessuale fa notizia solo quando riesce a scatenare la pruderie nazionalpopolare sempre pronta ad entrare in azione alla vista di un trucco eccessivo, di un tacco, di una coscia o di ambigue e patinate immagini che sono “quelli lì” possono arrivare a concepire. All’interno di un quotidiano locale che importanza possono avere un Sergio Lo Giudice, una Cathy La Torre, un Maurizio Cecconi e il sottoscritto (Bruno Pompa) intervistati da un Franco Grillini? Probabilmente gli omosessuali che parlano tra loro è meglio che resti un evento a porte chiuse. La vera notizia oggi la dà il Sole 24 Ore: Fini incontra le associazioni gay nazionali, perché ha deciso che oltre a essere diventato partigiano, laico, femminista, multirazziale, ora è il momento di diventare il paladino dei diritti civili e quindi confezionare sta benedetta legge sulle unioni civili che nessuno al governo finora è stato in grado di far approvare. Eh si, i tempi cambiano. Gli operai votano a destra, il perbenismo si è impadronito della sinistra (paralizzandola) e i mass media ormai riescono solo a vedere il sensazionale, il sopra le righe e la quotidiana stravaganza della battuta del giorno. Le analisi, quelle vere e tediose, vanno relegate sulla stampa specializzata. E l’incontro di stasera si preannuncia carico di tedio e specializzazione, stando al trattamento che ci hanno riservato i giornali. Non sarà certo un tracollo economico per questi quotidiani, ma da oggi leggerò solo testate che non hanno la cronaca locale. Un lettore rompicoglioni in meno non può che far bene al sistema dell’informazione da queste parti. Il voto dei gay e delle lesbiche in questa città non si forma certo su quelle pagine, cariche di indicazioni politiche esplicite, di slogan che inneggiano all’ultimo sondaggio, di notizie cariche di insulti-scazzottate-violenze (l’arena politica degna di nota ormai passa anche da queste manifestazioni di banale demenza). I gay e le lesbiche forse non hanno alcuna rilevanza politica, ma restano una minoranza attiva, capace di individuare nella società odierna ricette in grado di migliorare la convivenza civile. Forse siamo così demodé, e lo siamo a tal punto da dover continuare a raccontarcele da soli in privato certe cose. Il pubblico ha bisogno di altro: veline, lasagne, cartelle cliniche di candidati, numeri, grafici, marci e bboni.
“Il nostro programma è all’insegna dell’ovvio: vogliamo pensioni piu’ alte per i nostri anziani e un futuro migliore per i nostri bambini. Chi vorrebbe il contrario?” recitava così Alessandro Fullin in un comizio spettacolo scritto per The Italian Miss Alternative. Ora che c’è Fini a darci le unioni civili e ora che tutti i media recitano lo stesso mantra, attenderemo con ansia l’annuale occasione di travestitismo estremo per riavere quel riflettore pubblico che ci vuole animali da palcoscenico o militanti in provetta.

La registrazione dell’incontro sarà disponibile da domani sul podcast del Cassero. Buon ascolto.

Annunci


No Responses Yet to “BOLOGNA. GAY E LESBICHE AL VOTO.”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: